Il ripristino di molti ecosistemi naturali a seguito dell'abbandono dei campi e dell'espansione e la costituzione di aree protette rivelano spesso situazioni di contrasto con le attività antropiche rurali: allevamento ed agricoltura. Queste situazioni sono rappresentate da danni alle colture agrarie (principalmente da ungulati quali cinghiali, caprioli e cervi) e da predazione di capi di bestiame (equini, ovini, caprini e bovini) da parte di canidi, canidi rinselvatichiti, orsi, volpi ed altri carnivori. Talvolta le perdite di capi di bestiame o di produzione agraria sono davvero sostanziose e possono portare l'azienda o il produttore a situazioni finanziariamente non piacevoli, spesso non supportate né dalla pubblica amministrazione né da uffici legati alla consulenza agricola.

Il servizio peritale offerto da AGRI-D'Amario non è solamente finalizzato alla quantificazione dei danni, ma va ben oltre, garantendo anche la predisposizione della documentazione e l'interfacciamento obbligatorio con i vari uffici pubblici e compagnie assicurative coinvolte fino al pagamento dell'indennizzo, fornendo un supporto tecnico efficace e veloce nel raggiungimento dell'obiettivo.

Per informazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure 3280688618.

 

Pin It

Gestire correttamente un oliveto, sia dal punto di vista economico che agronomico negli ultimi 10 anni risulta essere sempre più difficile, infatti, sia a causa della parcellizzazione delle aziende agricole italiane che a causa della mancanza di adeguate competenze in azienda, nell'analisi costi/benefici di un'azienda agricola olearia, spesso si riscontra che l'uliveto non risulta essere una cultura renumerativa.

Tuttavia questa situazione piuttosto diffusa, soprattutto nel centro Italia, puo' essere facilmente invertita attraverso azioni mirate alla lotta contro i parassiti ed i patogeni dell'olivo ed alle cause che favoriscono il loro proliferare. Attacchi di funghi o insetti sono in grado di azzerare, purtroppo, dei profitti che dovrebbero essere leciti per un prodotto considerato nobile in tutto il mondo, ovvero l'olio extravergine d'oliva.

Affidandovi al nostro servizio, vi proponiamo:

- Piani di potatura svolti da personale altamente qualificato in grado di portare a frutto in maniera costante la pianta anche nella stagione immediatamente successiva agli interventi;

- Lavorazioni del terreno in grado di evitare ristagni idrici in prossimità degli apparati radicali;

- Piani di concimazione organica o chimica per ottenere rese in olio mai viste;

- Aumento della qualità delle olive raccolte attraverso trattamenti mirati, sia per aziende agricole biologiche che non;

- Installazione di trappole di diversa tipologia per combattere la riproduzione della mosca ed il proliferare delle popolazioni della stessa;

- Scelta varietale per aumentare l'impollinazione, per ottenere un olio di qualità superiore e per aderire ai disciplinari di produzione DOP;

 

Operiamo principalmente nelle seguenti regioni: Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Campania, Calabria, Lazio, Toscana, Sicilia e Sardegna.

Gli interventi in questione non possono essere effettuati durante tutto l'anno e gli stessi variano da zona a zona e dipendono dalle varietà di olivo o dal sesto di impianto.

Se siete interessati, vi invitiamo a prendere un appuntamento contattando Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure +39-328-0688618.

Pin It

Realizziamo per pubbliche amministrazioni (comuni, province, GAL, enti, comunanze agrarie/forestali, ammistrazioni separate) o per privati cartografie e database GIS (Geographic Information System), da poter consultare anche via web attraverso portali interattivi SIT (Sistema Informativo Territoriale).

Disponiamo di strumentazione ed esperienza tali da permettere la realizzazione di cartografie con gradi di dettaglio estremamente alti.

Oltre a questi servizi è possibile richiedere relazioni tecniche dettagliate (agronomiche, ambientali, socio-economiche, edilizio-urbanistiche) che spieghino con obiettività scientifica situazioni territorriali oppure ipotesi di gestione di determinate aree. 

Ad oggi la tecnologia GIS permette una gestione del territorio e dei servizi cartografici (soprattuto per quanto riguarda gli enti pubblici) molto più efficiente rispetto al passato.

 

I motivi principali per cui è conveniente convertire la documentazione cartografica di un ente in formato GIS sono i seguenti:

- Recupero di spazio legato a locali nei quali prima si stoccavano fogli di mappa o fascicoli contenenti dati connessi agli stessi, con positivi risvolti sulla salubrità dell'aria e mancanza di necessità di rivolgersi a servizi esterni per l'archiviazione di materiale cartaceo;

- Possibilità di fare interrogazioni mirate e multifattoriali in merito a determinate porzioni del territorio;

- Possibilità di mettere a disposizione la documentazione su internet attraverso un portale SIT dal quale gli utenti possono consulltare le mappe autonomamente senza supporto da parte di dipendenti della P.A.;

- Risparmio notevole di carta e di ore li lavoro;

- La realizzazione di un database GIS e cartografia vettoriale permettono di ottimizzare moltissimo il lavoro negli uffici tecnici, infatti si dispone di una base dati facilmente modificabile, priva di cancellature/strappi/macchie legate al tempo, funghi, sole; 

- Servizio molto più efficiente in grado di mettere alla luce e dimostrare importanti situazioni legate alla presenza contemporanea di uno o più fattori in una determinata area (ad es: dimostrare come la qualità di vita di una determinata area sia direttamente proporzionale alla presenza di verde pubblico oppure quantificare in denaro la spesa pubblica per abitante nelle diverse zone del territorio);

 

Attraverso la redazione di cartografie e di database di questo tipo è possibile:

- Realizzare cartografie tematiche estremamente chiare e dettagliate con scopi anche turistico-ricreativi;

- Realizzare stime attendibili riguardanti l'uso del suolo di un particolare territorio;

- Calcolare e pianificare le produzioni agricole/forestali;

- Riportare su mappa vettoriale cartografie non ancora digitalizzate;

- Georeferenziare la segnalazione dell'avvistamento di piante oppure animali protetti;

- Georeferenziare qualsiasi informazione che si ritenga opportuna relativamente alla consapevolezza di un particolare territorio (beni archeologici, risorse acquifere, fenomeni carsici);

- Effettuare analisi territoriali socio-economiche corredate da una documentazione estremamente chiara e consultabile facilmente via web;

 

Per ulteriori informazioni contattateci al +39-3280688618 oppure via email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pin It

Forniamo sia in Italia che all'estero, per aziende private o per aziende pubbliche, piani personalizzati, corredati da approfondite relazioni tecniche analitiche e da consulenza in campo.

Il contesto economico nel quale ci troviamo dimostra spesso come sulla moderna agricoltura vicente incidano massimizzazione dei profitti e riduzione dei costi.
Per fare in modo che questo avvenga è necessiario conoscere in maniera approfondita le variabili che entrano in gioco nella gestione di un'azienda agraria e le opportunità offerte dal mercato locale e mondiale, da organizzazioni attive nel settore ed ovviamente dal governo o dall'Europa.

Attraverso il nostro approccio, possiamo riconvertire un'azienda agricola convenzionale (dedita principalmente alla cerealicultura, viticultura, olivicultura) in un'azienda che non ha reddito più soltanto in alcuni periodi dell'anno, a volte con magri profitti, ma in una realtà altamente redditiva ed attiva 365 giorni all'anno.

Il nostro servizio consiste nel potenziare le attività redditive, trovare nuovi canali di reddito ed eliminare i "pesi morti" che incidono pesantemente sui costi, il tutto nel pieno rispetto di un'attenta analisi costi/benefici che limiti gli investimenti e riqualifichi cio' che l'azienda ha già.

Per informazioni ed appuntamenti chiamate il +39-3280688618 oppure scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pin It

- La direzione e l'amministrazione di cooperative di produzione, commercializzazione e vendita di prodotti agricoli (art. 11, comma 1, lettera a, legge 6 giugno 1986, 251 e successive modificazioni ed integrazioni).

- La direzione, l'amministrazione e la gestione di aziende agrarie e zootecniche e di aziende di lavorazione, trasformazione e commercializzazione di prodotti agrari e zootecnici, limitatamente alle piccole e medie aziende, ivi comprese le funzioni contabili, quelle di assistenza e rappresentanza tributaria e quelle relative all'amministrazione del personale dipendente dalle medesime aziende (art. 10, comma 1, lettera b, legge n. 251/86 e s.m.i.).

- La consulenza del lavoro nelle aziende agricole ed in particolare le dichiarazioni e comunicazioni relative all'assunzione di personale (art. 11, comma 1, lettera b, legge n. 251/86 e s.m.i. ed art. 9-bis, comma 6, legge 28 novembre 1996, n. 608), compreso l'invio telematico.

- La tenuta del "Registro di impresa agricola" ai fini dell'assunzione di manodopera nelle imprese agricole (art. 9-quater, comma 13, legge n. 608/96).

- La trasmissione telematica delle denunce aziendali di manodopera (Modelli DA e DMAG - Circolare INPS n. 45 del 7 aprile 2008). - La tenuta del "Libro Unico sul lavoro", anche ai fini INAIL (artt. 39 e 40 legge n. 133/2008 - circolare INAIL 19.1.2009 n. 1364).

- L'assistenza tecnico-economica agli organismi cooperativi ed alle piccole e medie aziende, compresa la progettazione e direzione di piani aziendali ed interaziendali, anche ai fini della concessione dei mutui fondiari (art. 11, comma 1, lettera c, legge n. 251/86 e s.m.i.) nonché le opere di trasformazione e miglioramento fondiario (art. 26, comma 2-bis, legge n. 31/2008); e di conseguenza: la predisposizione di piani di miglioramento fondiario ai sensi di tutti i Regolamenti dell'Unione Europea e delle attuali leggi regionali.

- L'assistenza alla stipulazione dei contratti agrari, (art. 11, comma 1, lettera d, della legge n. 251/86 e s.m.i.) e di conseguenza: · l'assistenza nei patti in deroga di cui alla legge n. 203/82 e la registrazione telematica dei contratti d'affittocon ENTRATEL. Vedi le modalità.

- La formulazione e l'analisi dei costi di produzione e la consulenza ed i controlli analitici per i settori lattiero-caseario, enologico ed oleario (art. 11, comma 1, lettera e, legge n. 251/86 e s.m.i.).

- La rappresentanza della propria clientela presso le Commissioni tributarie nelle controversie con il fisco (art. 12, comma 2, D. Lgs. 31 dicembre 1992, n. 546).

- L'assistenza tecnica per i programmi e gli interventi fitosanitari e di lotta integrata (art. 11, comma 1, lettera g, legge n. 251/86 e s.m.i.).

- La curatela di aziende agrarie e zootecniche (art. 11, comma 1, lettera h, legge n. 251/86 e s.m.i.) e di conseguenza: · le attività relative alla consegna e riconsegna delle aziende e le attività connesse.

- La direzione e manutenzione di parchi e la progettazione, direzione e manutenzione di giardini, anche localizzati, gli uni e gli altri, in aree urbane (art. 11, comma 1, lettera i, legge n. 251/86 e s.m.i.), e di conseguenza tutte le questioni relative alla gestione del verde pubblico, degli spazi verdi, ecc..

- Le attività connesse agli accertamenti ed alla liquidazione degli usi civici (art. 11, comma 1, lettera l, legge n. 251/86 e s.m.i.).

- L'assistenza tecnica ai produttori singoli ed associati (art. 11, lettera m, legge n. 251/86 e s.m.i.) nella sua più ampia accezione, e precisamente: · l'assistenza agli imprenditori agricoli in tutte le controversie con i terzi per espropri, indennità servitù, ecc.; · l'assistenza nei rapporti con gli Enti pubblici e gli istituti di credito nella erogazione di pubbliche provvidenze; · l'assistenza nella commercializzazione dei prodotti agro-alimentari.

- La formulazione di piani per lo smaltimento e l'utilizzo delle acque reflue di vegetazione (art. 3, comma 1, legge 11 novembre 1996, n. 574), e di conseguenza: · la competenza nella formulazione di tutti i piani per lo smaltimento delle deiezioni zootecniche (vedi anche le specifiche leggi regionali).

- La certificazione delle produzioni vivaistiche (vedi specifiche leggi regionali).

- La predisposizione dei piani di sicurezza sul lavoro (D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 integrato e corretto dal D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106).

- La predisposizione dei piani di autocontrollo alimentare (HACCP-Hazard Analysis Critical Control Point)

- Regolamento CE n. 852/2004 sull'igiene dei prodotti alimentari. L'iscrizione all'Albo consente inoltre l'automatica acquisizione della qualifica di "alimentarista" e l'esenzione dai corsi regionali di formazione. - La predisposizione dei piani di sicurezza nei cantieri mobili di lavoro nel settore edilizio (D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 integrato e corretto dal D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106).

- La rilevazione dei dati statistici (art. 11, comma 1, lettera f, legge n. 251/86 e s.m.i.); e di conseguenza: · la preferenza nelle attività di rilevamento redatte nel settore agricolo (censimenti ISTAT regionali, ecc.), così come previsto dal D.P.R. 6 giugno 2000, n. 197, art. 10.

- Le attività catastali in genere ed i tipi di frazionamento (art. 1, legge 26.6.1990 n. 165 ed art. 145, comma 96, legge 23.12.2000, n. 388 ed art. 26, comma 7-ter, legge 28.02.2008 n. 31).

- La redazione dei P.U.A. - Piani di Utilizzazione Aziendale, strumento urbanistico-edilizio previsto dalla Ragione Lazio (legge regionale 22 dicembre 1999 n. 38 e s.m.i.). - La valutazione di incidenza ambientale per le aree SIC, ZSC e ZPS (Direttiva n. 92/43/CEE e DPR 8.9.1997 n. 357). Vedi la Circolare pubblica prot. n. 1130/2013.

- Le relazioni paesaggistiche nei settori di competenza.

- L'invio telematico delle dichiarazioni in materia di imposte sui redditi e di IRAP (D.M. Finanze 19.4.2001).

- Il rilascio di certificati di prevenzione incendi, ai sensi del D.M. 5 agosto 2011 - Ministero dell'Interno (per essere autorizzati al rilascio dei richiamati certificati di prevenzione occorre iscriversi ad uno speciale Elenco tenuto dal Ministero dell'Interno); vedi come.

-------

Le seguenti attività peritali nel settore agricolo:

- danni da selvaggina alle colture agricole;

- danni da avversità atmosferiche alle colture agricole, anche nell'ambito dei contratti di assicurazione agevolata (parere del Ministero della Giustizia 27 aprile 1998 prot. n. 7/1347/U; parere del COnsiglio di Stato n. 4335 del 20 giugno 2012);

- danni prodotti dell'improprio od errato uso di prodotti fitosanitari;

- danni derivanti alle colture dal pascolamento libero di bestiame brado;

- Le stime di immobili agricoli e loro pertinenze;

- Le stime di immobili anche civili, quali "periti di fondi chiusi immobiliari" (ai sensi dell'art. 6, comma 2, della legge 25 gennaio 1994, n. 86 così come modificato dalla legge 29 novembre 1995, n. 503);

- Le stime e valutazioni di idoneità tecnica degli impianti di lavorazione e condizionamento dei prodotti ortofrutticoli (D.M. Agricoltura 2 giugno 1995, n. 393, art. 3);

- Le stime di terreni agricoli e di terreni edificabili (art. 7, legge 28.12.2001, n. 448).

- Le perizie giurate di immobili ai fini di garanzia (Art. 1, c. 144 legge 24 dicembre 2007, n. 244 così come interpretato dalla risoluzione n. 10/DF, prot. n. 2888 del 3 aprile 2008 della Direzione Legislazione Tributaria del Ministero dell'Economia e delle Finanze).

- Le perizie giurate per l'acquisto di terreni e fabbricati nell'ambito degli interventi del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e del Fondo Sociale Europeo (DPR 3 ottobre 2008, n. 196).

- I progetti e le pratiche relative di cui all'ex Reg. (CE) n. 2078/92 (agricoltura bio-compatibile) ed al Reg. (CE) n. 1698/05, recepito in Italia nei PSR.

- I piani e progetti in materia di forestazione, anche di cui al Reg. (CE) n. 2080/92 (con i limiti dettati dalla giurisprudenza interpretativa) ed al Reg. (CE) n. 1698/05, recepito in Italia nei PSR.

- La consulenza aziendale in agricoltura (Misura 114 dei PSR 2007-2013).

- Il rilascio di asseverazioni ed attestati di certificazione/qualificazione energetica, per gli interventi a favore dell'impiego di fonti energetiche rinnovabili e del risparmio energetico in agricoltura, per le opere previste nei piani aziendali ed interaziendali nonché nelle opere di miglioramento e di trasformazione fondiaria. Vedi le modalità.

- Ricoprire il ruolo di RSPP (Responsabile dei Servizi di Prevenzione e Protezione dei Lavoratori) e gli ASPP (Addetti ai Servizi di Prevenzione e Protezione dei Lavoratori) e svolgere le relative funzioni.

- Le attività di protezione dell'ambiente (quali, ad esempio, i piani di smaltimento dei fanghi di depurazione,ecc.).

- VIA - Valutazioni di Impatto Ambientale.

- Le relazioni tecniche di compatibilità paesaggistica.

- Il conferimento diretto di incarichi professionali, per importi inferiori a 100.000,00 €. da parte delle PP.AA. ai sensi dell'art. 90 del D.Lgs. 12 aprile 2006, n.163 e s.m.i..

Pin It

Sottocategorie

Forniamo servizi turistici di diverso tipo non solo per pubbliche amminsitrazioni ed imprese operanti sul territorio italiano, ma anche a livello globale.

Il nostro obiettivo è quello di dare visibilità alle aziende tra un ampio spettro di clienti e di dar modo ai clienti di trovare facilmente cio' che cercano realmente.

 

AMBITI TURISTICI:

- Servizi legati al turismo agroalimentare in Italia e nel mondo;

Servizi legati al turismo ambientale e naturalistico in Italia e nel mondo;

- Servizi legati al turismo della pesca sportiva;

- Servizi legati al turismo venatorio.

 

Per sviluppare un piano turistico per il vostro ente o azienda, per informazioni sui costi o per ulteriori informazioni, vi preghiamo di contattarci via email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure via telefono +39-328-0688618 

 

Forniamo supporto progettuale e di rendicontazione per il recepimento di contributi pubblici (comunitari, governativi e regionali) sia a imprese che a pubbliche amministrazioni.
La nostra esperienza ha permesso fino di ottenere importanti aiuti finanziari che hanno permesso di portare avanti azioni ed interventi altrimenti non realizzabili.

Per saperne di più, vi invitiamo a leggere gli articoli pubblicati nella presente sezione, oppure contattateci telefonicamente 3280688618 o via email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gli spazi verdi sono un importante indicatore di qualità di vita e pertanto rappresentano un elemento urbanistico indispensabile sia per le Pubbliche Amministrazioni che per le proprietà private.
Progettiamo spazi verdi da 10 anni ed aiutiamo il committente a sviluppare un progetto attorno alle proprie idee garantendo soluzioni:

- Di rapido riscontro estetico;

- Di facile manutenzione;

- Valide nel lungo periodo;

- Coerenti con il contesto ambientale circostante.

Il nostro obiettivo è quello di soddisfare i nostri clienti e di creare o manutenere spazi verdi in grado di evolvere rigogliosamente negli anni senza interventi costosi per il committente massimizzando il riscontrro estetico, la fruibilità e l'efficienza in termini di fattori di manutenzione.

Progettare bene un giardino significa infatti per noi non solo avere un eccellente risultato estetico, ma anche quello di combinare il più possibile piante autoctone (locali), in modo da evitare danni legati ad un clima non corente con le specie botaniche o peggio l'insorgere di fitopatie, le quali spesso possono comparire proprio a causa delle condizioni climatiche e pedologiche non adatte alle scelte delle specie e delle varietà.

Per richieste di preventivi o per informazioni, vi invitiamo a contattarci telefonicamente +39-328-06-88-618 oppure via email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Di seguito sono riportati i link agli articoli presenti nel sito dei servizi specifici che forniamo: 

 

Il marketing al giorno d'oggi rappresenta la vera anima del commercio.
Per il successo delle imprese, soprattutto quelle operanti nei settori agricoli ed agroalimentari, è sempre più un obbligo seguire la strada della conquista di importanti palcoscenici all'estero.
I mezzi per far si' che cio' avvenga sono legati ad uno studio preliminare, detto piano marketing, che sia serio e svolto da personale competente non solo nelle materie comunicative e grafiche, ma anche nei mercati ove saranno svolte le indagini necessarie per ottenere l'effetto di ritorno di immagine.

Ci serviamo di personale altamente specializzato nella realizzazione di statistiche obiettive, materiale promozionale (confezioni, etichette, biglietti da visita) oppure redazione di siti web (compresi negozi on-line / e-commerce), il tutto puo' essere realizzato corredato da traduzioni da parte di madrelingua professionisti nelle seguenti versioni oltre all'italiano: inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo.

Contacts

Name 
Tel 
Mail 
Text 
Please enter the following qilupyqe Help us prevent SPAM!
    

footer image link


Warning: "continue" targeting switch is equivalent to "break". Did you mean to use "continue 2"? in /web/htdocs/www.damarioagrienvironment.com/home/plugins/system/helix3/core/classes/Minifier.php on line 227